Ostia: si fa prestare l'auto dallo zio e gli chiede 500 euro per riaverla

Dopo aver sottratto l'auto di proprietà dei parenti, ha telefonato per chiedere il riscatto. La zia però ha informato la polizia che lo ha fermato. Trovato in possesso di stupefacenti è stato arrestato per spaccio ed estorsione

Un'incredibile storia di estorsione ai danni della propria famiglia è quella che ha per protagonista un ragazzo di 22 anni resdiente a Ostia. Il giovane ha accompagnato la nonna a fare la spesa con la macchina di proprietà degli zii; dopo aver fatto scendere l'anziana però, ha deciso bene di scappare appropriandosi dell'auto. Lo zio del giovane si è presentato lunedì sera negli uffici del Commissariato di Ostia ed ha denunciato il nipote per l’appropriazione indebita dell’autovettura.

L'ESTORSIONE - Il 22enne, in serata si è fatto vivo con gli zii, telefonando e chiedendo 500 euro in cambio dell’autovettura. Ha fissato così un appuntamento con la zia alla stazione metro Lido Nord alle 18.00. La donna però, ha allertato la polizia, per cui ad attendere il giovane, oltre a lei c’erano i poliziotti. Quando il ragazzo si trovava nei pressi di una banca in compagnia della zia, gli agenti sono intervenuti bloccandolo. Accompagnato negli uffici del Commissariato di zona il giovane, un romano di 22 anni, è risultato avere  vari precedenti di Polizia legati al possesso di stupefacenti.

POSSESSO DI STUPEFACENTI - A quel punto gli agenti hanno deciso di effettuare ulteriori accertamenti, perquisendo il ragazzo. All’interno dello zaino in suo possesso, sono stati rinvenuti due pezzi di hashish di 1,4 e 1,3 grammi. Estesa la perquisizione all’auto in uso al ragazzo, nel vano porta oggetti, sono stati sequestrati altri due pezzi di hashish, ben più consistenti, del peso di 97 e 28 grammi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DROGA IN CASA  - Sospettando che il giovane fosse coinvolto in attività di spaccio, i poliziotti hanno perquisito la camera in uso al giovane, che era ospite del nonno da qualche mese. All'interno della stanza, tra alcuni indumenti nascosti all’interno di un borsone, sono state rinvenute alcune foglie di hashish essiccate raccolte in un contenitore di plastica per un peso complessivo di 85 grammi circa. Nello stesso borsone sono stati ritrovati alcuni fogli riportanti nomi e cifre, riconducibili all’attività di spaccio. Il giovane è così stato arrestato per detenzione ai fini dispaccio di stupefacenti oltre che per appropriazione indebita e tentata estorsione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento