Cronaca Viale del Policlinico

Umberto I: trovato il ladro dei distributori automatici degli ospedali

L'uomo, un 38enne, è ritenuto colpevole di una serie di furti con danneggiamento messi in atto anche al San Camillo

Un uomo solo armato di 'piede di porco'. Questo l'identikit del ladro dei distributori automatici degli ospedali romani. A mettere fine alle sua azioni gli agenti del commissariato Universtià che nel pomeriggio di ieri hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare con sottoposizione agli arresti domiciliari emessa dall’Autorità Giudiziaria di Roma, nei confronti di un 38enne reatino.

FURTI ALL'UMBERTO I - L’uomo, dalle indagini effettuate, è ritenuto essere responsabile  di una lunga serie di furti con danneggiamento, effettuati dallo scorso anno ai danni di distributori automatici di cibi e bevande ubicati all’interno di vari ospedali della capitale ed in particolare all’interno del Policlinico Umberto I e dell’ospedale San Camillo.

ARMATO DI 'PIEDE DI PORCO' - Con l’utilizzo di un “piede di porco”, riusciva ad aprire il lucchetto posto a protezione delle macchinette e a trafugare  sia il denaro contante che i beni  contenuti all’interno. I furti avvenivano soprattutto nelle ore serali e notturne, in cliniche e padiglioni ove erano ubicati i distributori automatici meno visibili e maggiormente nascosti alla vista sia del personale sanitario che dei pazienti.

DECINE DI FURTI - Decine di furti, tutti perpetrati con lo stesso modus operandi, per un valore complessivo di oltre 6.000 euro, ai danni della società distributrice. L’indagine ha consentito, attraverso anche l’utilizzo delle immagini di video sorveglianza, di individuare il responsabile dei furti che, a parte il valore economico provento del reato, hanno rappresentato un grave danno sociale soprattutto per i degenti dei nosocomi che, soprattutto nelle ore serali e notturne, non potevano usufruire dei beni custoditi all’interno dei distributori.

TRASFERITO A RIETI - L’uomo, disoccupato e con molteplici pregiudizi di Polizia specifici a suo carico, fermato nella zona di San Giovanni nel tardo pomeriggio del 24 luglio è stato successivamente trasferito a Rieti, suo comune di residenza, per scontare la predetta misura cautelare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umberto I: trovato il ladro dei distributori automatici degli ospedali

RomaToday è in caricamento