Lago Bracciano: fatto brillare ordigno bellico della seconda guerra mondiale

La segnalazione di un privato cittadino sotto il filo d'acqua nella zona di Vigna di Valle. Le operazioni da parte degli artificieri dell'Arma

L'ordigno bellico fatto brillare a Vigna di Valle

Un ordigno del secondo conflitto mondiale sulla battigia del lago di Bracciano. La segnalazione questa mattina, da parte di un privato cittadino. Arrivati sul posto i carabinieri della Compagnia del Comune lacustre hanno rinvenuto un antico proietto d’artiglieria da 105 mm ad alto potenziale, sepolto poco sotto il filo d’acqua, in località Vigna di Valle, vicino al ristorante “La Vela”. Grazie all'intervento del reparto dei carabinieri artificieri di Roma, l’ordigno è stato prontamente rimosso e brillato in area disabitata.

CLICCA PER VEDERE LE FOTO 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Case Ater all’asta: da Garbatella a Trionfale 18 immobili finiscono sul mercato

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

  • Meteo Roma e Lazio, allerta maltempo da oggi e per le prossime 24 ore

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento