Cronaca

Terremoto: i dipendenti AMA devolvono un'ora di retribuzione

Bella iniziativa dei dipendenti dell'Ama che hanno deciso, su proposta del Presidente, di donare ai terremotati dell'Emilia un ora di retribuzione mensile

A seguito del grave evento sismico che nei giorni scorsi ha colpito l’Emilia, il C.d.A. di Ama S.p.A., su iniziativa del Presidente, ha concordato di proporre ai dipendenti aziendali che lo vogliano, di devolvere un’ora della propria retribuzione mensile a favore delle popolazioni coinvolte dal terremoto. Alla somma raccolta se ne aggiungerà un’altra stanziata direttamente dall’azienda.
 
Per Piergiorgio Benvenuti e Salvatore Cappello, Presidente ed Amministratore Delegato di Ama, “si tratta di un doveroso atto di solidarietà nei confronti di nostri connazionali che, in queste ore, stanno vivendo momenti drammatici e si trovano quindi in condizioni di estremo bisogno. Esprimiamo a nome della  comunità aziendale di Ama tutta la nostra vicinanza alle popolazioni così gravemente provate da questa calamità e il più sentito cordoglio per le vittime. Desideriamo, infine, ringraziare gli operatori di Ama che hanno accettato di partire per le zone colpite dal sisma per aiutare la popolazione locale”.
 
Nella giornata di martedì 29, infatti, insieme al convoglio della Protezione Civile di Roma Capitale e del Campidoglio, sono partiti per supportare le popolazioni colpite dal sisma anche 10 dipendenti Ama con i seguenti mezzi: 1 innaffiatrice, 1 camion con cassone ribaltabile da 20 metri cubi, 1 mezzo per la disinfestazione, 1 officina mobile e 1 pick-up.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto: i dipendenti AMA devolvono un'ora di retribuzione

RomaToday è in caricamento