Tor bella Monaca, operaio maltratta per 15 anni la moglie e il figlio minorenne

Il provvedimento emesso dall'Autorità Giudiziaria è l'atto finale di una attività investigativa eseguita dai militari che, con la denuncia presentata dalla donna, ha fatto emergere molteplici episodi di violenza

E' finito questa mattina l'incubo di una donna e del figlio minorenne, quando i carabinieri della Stazione di Tor Bella Monaca hanno arresto un uomo di 43 anni, operaio romeno, raggiunto da una ordinanza di custodia cautelare in carcere.

A seguito dell’emissione del provvedimento da parte del Tribunale di Roma, l'uomo è stato arrestato con le accuse di maltrattamenti in famiglia, sequestro di persona e lesioni plurime aggravate.

Il provvedimento emesso dall'Autorità Giudiziaria è l'atto finale di una attività investigativa eseguita dai militari che, con la denuncia presentata dalla donna nell’agosto del 2019, ha fatto emergere molteplici episodi di violenza fisica e verbale messi in atto dall’uomo, già dal 2004, nei confronti sia della donna che del loro figlio minorenne.

Il Tribunale di Roma, concordando con la richiesta della Procura, sulla base dell’attività investigativa dei Carabinieri ha poi emesso il provvedimento restrittivo. L'uomo è stato poi condotto presso il carcere di Regina Coeli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento