menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Operaio ferroviario e coltivatore di marijuana: la doppia vita di un giovane di Roma nord

Il ragazzo aveva messo in piedi quella che, nei fatti, era diventata la sua seconda attività. Il blitz della Finanza nella sua abitazione di Villa Spada

Da una parte la sua vita, legale, quella fatta di un lavoro come operaio ferroviario per una ditta che fa manutenzione sui binari. Dall'altra l'attività, illegale, di coltivatore casalingo di marijuana nella sua abitazione di Villa Spada, a Roma nord. Questa la doppia vita di un 26enne romano arrestato dai Finanzieri del Comando Provinciale della Capitale.

I militari del 3° Nucleo Operativo Metropolitano del I Gruppo sono arrivati a lui scandagliando l'ambiente degli spacciatori della zona nelle ore della movida. Dopo averne osservato per giorni i movimenti, hanno scoperto nella sua abitazione una serra adibita alla coltivazione dello stupefacente dotata di lampade per colture idroponiche, un impianto di ventilazione e aspirazione, termometri, timer, fertilizzanti e bilancini di precisione. 

Al suo interno anche diverse bustine di droga pronte per lo smercio. La perquisizione effettuata in un secondo appartamento ha poi permesso di rinvenire ulteriori 400 grammi di marijuana stoccata in barattoli di vetro. 

La droga, ammontante complessivamente a mezzo chilo, è risultata di primissima qualità all'esito dell'esame chimico-tossicologico. 

Il 26enne romano è stato arrestato per il reato di produzione e detenzione di droga ai fini di spaccio e posto a disposizione dell'Autorità Giudiziaria capitolina. Secondo i militari l'attività illegale gli permetteva di arrotondare i guadagni leciti che invece portava a casa come operaio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento