Anzio: temono il licenziamento e danno fuoco al capannone, arrestati

Il 16 aprile l'incendio al tubettificio Baratta di Anzio. Sin da subito si era pensato ad un episodio doloso. A seguito di indagini si è scoperto che ad appiccare le fiamme sono stati due operai della fabbrica

Hanno deciso di vendicarsi con un gesto eclatante, dopo che le loro proteste non avevano cambiato la decisione dei responsabili dell’azienda di cedere la loro attività ad altri imprenditori, rendendo per loro, e per i loro colleghi, sempre più concreta la possibilità di un licenziamento.

Attorno a loro però il cerchio si è stretto mese dopo mese, dopo che l'incendio che il 16 aprile scorso ha mandato in fumo il tubettificio Baratta ad Anzio. Così questa mattina gli agenti della polizia di stato hanno notificato a due operai del tubettificio di Anzio, uno di 30 e l'altro di 39 anni, un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari per incendio doloso.

Le indagini, iniziate subito dopo l’incendio che il 16 aprile scorso ha completamente distrutto un intero capannone in via della Spadellata ad Anzio, ha evidenziato già dopo i primi rilievi la possibilità che si trattasse di un incendio doloso.

L’esame approfondito del filmato e l’ingrandimento dei singoli fotogrammi della telecamera posizionata all’interno di un locale, ha infatti permesso ai poliziotti di stabilire che gli autori dell’incendio conoscevano perfettamente i luoghi nei quali si stavano muovendo, sia per le condizioni di scarsa illuminazione, e sia perché erano entrati all’interno del capannone dalla porta laterale secondaria, eludendo le riprese delle telecamere posizionate all’esterno.

Il locale dato alle fiamme era parte integrante di un’ unica struttura dove erano collocati gli uffici, l’area produttiva e il deposito-stoccaggio materiali  della società, e la presenza di numerosi prodotti altamente infiammabili, richiesero l’intervento in successione di tre distinte squadre dei Vigili del Fuoco di Anzio, causando danni alla società per circa 500.000,00 Euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento