Cronaca

Omicidio Torpignattara: i killer viaggiano divisi. Allertata polizia di frontiera

Confermata l'ipotesi che si tratta di nordafricani, più precisamente marocchini. Uno di loro sarebbe stato fotografato a Termini. Diramate disposizioni alla polizia di frontiera e di altre città italiane

La comunità cinese piange Zhou e Joy © Infophoto

Non ci sono più dubbi: i due rapinatori – killer che hanno ucciso Zhou e la sua piccola Joy sono due nordafricani, più precisamente due marocchini. Il dna ha svelato l'identità di uno dei due. Avendo  infatti uno di loro dei precedenti penali (per ricettazione e rapina), è stato facile raffrontare le sue impronte con il dna trovato. L'altro invece sarebbe incensurato. I due, anche per questo, si sarebbero divisi.

Secondo quanto riporta il quotidiano La Repubblica (articolo di Federica Angeli ed Emilio Orlando) uno di loro sarebbe stato fotografato con il cappellino in testa e travisato alla stazione Termini, 48 ore dopo l'omicidio. A quanto si apprende le immagini coinciderebbero con quelle riprese dalle telecamere che hanno immortalato la fuga dei due da via Giovannoli.

L'avvistamento a Termini fa pensare ad un'avvenuta fuga da Roma. Per dove? Sempre Repubblica riporta la notizia di un avviso diramato alla Questura di Milano. L'allerta però è stata data anche ad altre città di frontiera.  L'altro ricercato invece si troverebbe verosimilmente ancora nella Capitale. Anche per questo in queste ore tutti i luoghi della città dove si concentrano le comunità nordafricane sono oggetto di una caccia all'uomo senza precedenti.

La cattura sarebbe quindi questione di ore anche perché la morsa stretta sui quartieri della Capitale irrita, e non poco, la criminalità che potrebbe decidere di consegnare i killer per far abbassare la guardia dei controlli.

La possibile cattura però non fa fermare le indagini. Infatti è tra le ipotesi che i due abbiano avuto dei mandanti. Già, ma chi? La cattura dei due sarà fondamentale anche per questo. Appare infatti difficile che i due abbiano agito e soprattutto ucciso perché spinti semplicemente dai soldi. Si pensa che qualcuno, a cui l'attività di money transfer di Zhou ha pestato i piedi, abbia voluto fargliela pagare. Questa però è un'altra storia, ancora tutta da scrivere.

IL FATTO: UCCISI PADRE E FIGLIA DI 9 MESI

Duplice omicidio a Torpignattara: ritrovata borsa con diecimila euro

ITALIANI E CON ACCENTO ROMANO: E' CACCIA AI KILLER

IL QUARTIERE SCONVOLTO: "SONO ANIMALI"

IL SINDACO:"FINITA LA PAZIENZA DEI ROMANI. FERMARE LE BELVE"

CAMPIDOGLIO PROCLAMA IL LUTTO CITTADINO

RESIDENTI IN SIT-IN: NO ALLA VIOLENZA

Duplice omicidio a Torpignattara: ritrovata borsa con diecimila euro

L'AMBASCIATA CINESE: ITALIA PRENDA GLI ASSASSINI

MARTEDI' 10 GENNAIO LA FIACCOLATA DI SOLIDARIETA'

LA RABBIA CORRE SUL WEB

TROVATA LA BORSA CON 16.000 EURO

QUARTIERE A LUTTO, FIORI E CANDELE PER ZHOU E JOYCE: LE FOTO


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Torpignattara: i killer viaggiano divisi. Allertata polizia di frontiera

RomaToday è in caricamento