rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca Pomezia / Via Singen

Omicidio Sandro Epifano: fermato il presunto killer, 'Furgone' ucciso per un debito

Il 50enne, ucciso con un colpo d'arma da fuoco, venne trovato in fin di vita in un condominio di Pomezia la notte del 27 agosto

Un debito di droga. Sarebbe questo il movente alla base dell'omicidio di Sandro Epifano, detto 'Furgone', trovato in condizioni gravi con una ferita alla schiena nell'androne di un palazzo a Pomezia, a sud di Roma. Il 50enne morì poco dopo il trasporto d'urgenza all'ospedale Sant'Anna. A distanza di sei giorni i carabinieri hanno chiuso un primo cerchio fermando il presunto killer. L.S., queste le iniziali del 39enne, residente nello stessa palazzina popolare dove poi venne trovato agonizzante "Furgone", la notte dello scorso 27 agosto. A ucciderlo - come accertato al termine dell'autopsia - un colpo d'arma da sparo, presumibilmente una pistola di piccolo calibro. L'arma non è stata ancora ritrovata. 

Omicidio "Furgone" a Pomezia

Sono stati i carabinieri della compagnia di Pomezia e del nucleo investigativo del gruppo di Frascati, nel corso di attività d’indagine coordinata dalla procura della Repubblica di Velletri, ad eseguire il fermo di indiziato di delitto per il reato di omicidio volontario nei confronti del 39enne, pregiudicato con diversi precedenti per droga, gravemente sospettato di essere l’autore materiale dell’omicidio di Sandro Epifano, conosciuto come 'Furgone', avvenuto al civico 38 nel complesso delle case popolari di via Singen.

Appuntamento con il killer

Un debito di droga dunque, questo è il movente che avrebbe portato all'omicidio di 'Furgone'. Un appuntamento con l'assassino, il presunto killer è infatti residente nella stessa palazzina nel cui androne venne trovato Epifano agonizzante. Ascoltati numerosi testimoni, la solidità del quadro indiziario ricostruito dai militari dell’Arma e condiviso dall’autorità giudiziaria, ha consentito di procedere all’adozione del provvedimento precautelare, in forza del quale l’indagato è stato ristretto presso la casa circondariale di Velletri, in attesa della convalida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Sandro Epifano: fermato il presunto killer, 'Furgone' ucciso per un debito

RomaToday è in caricamento