rotate-mobile
Cronaca Valle Aurelia / Via Anastasio II

Una lite, poi la coltellata fatale: così è morto Michael Lee. Caccia a cinque persone

Michael Lee Pon, 50 anni, è stato colpito a coltellate da un gruppo di cinque persone dopo una lite a Valle Aurelia

Omicidio che sa di giallo a Roma. Micheal Lee Pon, 50 anni, è stato ucciso nella serata di domenica 19 febbraio a poca distanza dalla stazione della metropolitana di Valle Aurelia. L'uomo, un cittadino filippino, è stato ucciso dopo una lite in via Anastasio II, con altre cinque persone, forse connazionali. Una lo ha colpito con un fendente al torace. Una coltellata fatale. Sanguinante, Micheal Lee Pon è stato lasciato sull'asfalto ed è morto. Inutili i soccorsi. Sulla vicenda indaga la polizia. 

Dubbi sul movente dell'omicidio

Secondo una prima ricostruzione l'uomo, intorno alle 18:45 circa, sarebbe stato aggredito in strada da cinque uomini. Una rissa scoppiata nel corso di una violenta lite. A segnalarla alcuni passanti. Il motivo? Su questo punto ci sono ancora dei dubbi. La vittima conosceva i suoi aggressori e il killer? La lite è scoppiata quindi per motivi personali o legati a un giro di criminalità locale?

Il regolamento di conti, da capire se dopo un appuntamento concordato, appare la pista più concreta. Ancora presto per inquadrarla in uno spaccato di malavita. Ecco perché al momento anche la pista passionale non è esclusa.

Le indagini

Fatto sta che gli inquirenti hanno immediatamente fatto scattare le ricerche degli autori della lite e in particolare dell'assassino. Nella notte la squadra mobile e quella della scientifica hanno effettuato sopralluoghi in via Attanasio II per raccogliere elementi utili a ricostruire l'omicidio. Determinanti per individuarli potrebbero rivelarsi le telecamere di sorveglianza presenti in zona che forse hanno immortalato le fasi della drammatica aggressione.

Il precedente a Roma

L'omicidio in strada arriva a pochi giorni da quello di Danilo Salvatore Lucente Pipitone, il caporal maggiore dell'esercito aggredito nella zona di Centocelle forse per una banale legata ad un parcheggio. Per questa vicenda è da giorni ricercato un trentenne di origine tunisina. Pipitone, colpito alle spalle, era stato ricoverato in gravissime condizioni al policlinico Umberto I. Le ferite però gli sono state fatali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una lite, poi la coltellata fatale: così è morto Michael Lee. Caccia a cinque persone

RomaToday è in caricamento