Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Omicidio di Ostia, il prefetto frena: "Ritorsioni possibili ma non siamo nel far west"

Si è svolto questa mattina il Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica convocato dal prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro. Potrebbero esserci ritorsioni in seguito all'agguato? "Tutto è possibile"

Ieri il punto della situazione in Questura e la decisione di aumentare il comparto volanti del litorale. Oggi la riunione del Comitato Sicurezza e Ordine Pubblico indetto dal Prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro. Dopo il duplice omicidio avvenuto ieri sera a Ostia la capitale torna a tremare e, con la paura, torna l'allarma sicurezza.

Durante la riunione che si è tenuta questa mattina, e alla quale hanno partecipato i vertici delle forze dell'ordine del territorio, il prefetto ha annunciato un patto di legalità "fra il Comune di Roma, il municipio XIII e la Prefettura sui bandi per la concessione delle spiagge". Il prefetto ha precisato che il patto è uno stimolo "per dare un segnale forte di attenzione dello Stato e di forte collaborazione fra il comune e le istituzioni preposte alla sicurezza, per evitare che la criminalità organizzata si possa infiltrare nel tessuto economico di Ostia". Detto questo il Prefetto frena gli allarmismi di Alemanno e alla domanda se siano possibili future ritorsioni dopo l'agguato risponde: "Tutto è possibile".

Certo è che per Pecoraro "non c'é emergenza criminalità a Roma: non siamo né a Chicago né nel Far West". Tanto meno ha senso parlare di gruppo criminali che non esistono più: "le vittime dell'agguato di ieri a Roma non appartengono alla banda della Magliana. Questi soggetti erano implicati in fatti legati al traffico di droga che è stato per loro letale. Le vittime sono personaggi giovani e se fossero stati legati alla banda della Magliana avrebbero dovuto avere almeno 70 anni". "Non sono cani sciolti, ma neppure legati alla criminalità organizzata: è una sorta di consorteria dedita al traffico di droga e al gioco d'azzardo".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Ostia, il prefetto frena: "Ritorsioni possibili ma non siamo nel far west"

RomaToday è in caricamento