rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Capena

Operaio trovato morto a Capena: segni di un violento pestaggio

A quanto si apprende l'operaio trovato morto a in un capannone industriale a Capena sarebbe deceduto a seguito di una lite finita nel sangue. Ancora non chiara la dinamica del pestaggio

Una lite finita in tragedia con un violento pestaggio. Inizia a delinearsi quanto accaduto all'operaio romeno di 25 anni trovato morto in un capannone industriale di Capena vicino Roma. I carabinieri che indagano sull'omicidio attendono l'autopsia per avere altri elementi su cui lavorare: il corpo presentava ferite alla testa, al volto, alle braccia e alle gambe. Per il momento le indagini non avrebbero preso una pista precisa, secondo quanto si apprende. Il delitto sarebbe avvenuto al culmine di una lite, ma non è possibile dire al momento quante persone vi abbiano partecipato e se a colpire la vittima sia stato un solo soggetto o più soggetti.


Il giovane faceva lavori saltuari da operaio e agricoltore nella zona, come molti connazionali che vivono a Capena, una cittadina di meno di 10 mila abitanti. Il romeno lascia una moglie e due figli, uno di un anno e mezzo e un altro neonato. Il corpo è stato trovato nel cortile recintato di un capannone in disuso, ma in una zona tutt'altro che isolata, quindi non è escluso che qualcuno possa aver visto qualcosa, secondo quanto si apprende.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio trovato morto a Capena: segni di un violento pestaggio

RomaToday è in caricamento