Omicidio a Nettuno: 50enne uccide il cognato a fucilate al culmine di una lite in famiglia

La vittima è un 45enne albanese. In manette il cognato e connazionale dell'uomo: tra i due poco prima una violenta lite in famiglia

Una lite in famiglia che si è trasformata in omicidio a Nettuno, in provincia di Roma. Due colpi di fucile hanno ucciso questa mattina un uomo di 45 anni, di nazionalità albanese. Ad esploderli il cognato della vittima, nonché connazionale, al culmine di un diverbio sfociato in aggressione fisica. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fatti in via degli Abruzzi, nella cittadina deli litorale a sud di Roma. Tra i due un diverbio, sfociato in lite. Ad un certo il 50enne avrebbe imbracciato il fucile ed esploso due colpi che hanno raggiunto la vittima. Sul posto i carabinieri di Anzio che hanno tratto in arresto il 50enne con l'accusa di omicidio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 9 nuovi contagi: sono quindi 3554 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento