menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Luca Sacchi: Pm chiede 6 anni e 4 mesi a Princi per droga

La sentenza del processo con rito abbreviato a carico dell'ex compagno di scuola della vittima è attesa per il prossimo 22 giugno

Sei anni e quattro mesi di reclusione oltre a 30mila euro di multa. Questa la richiesta della pm Nadia Plastina al Gup, Pier Luigi Balestri, nel processo con rito abbreviato a carico di Giovanni Princi, l'ex compagno di classe di Luca Sacchi, il personal trainer ucciso con un colpo di pistola alla testa davanti ad un pub nella zona di Colli Albani a Roma, la notte tra il 23 e il 24 ottobre scorsi. 

Princi, ora ai domiciliari, è accusato di violazione della legge sulla droga. Secondo chi indaga il suo ruolo potrebbe essere stato quello di intermediario tra la Luca e la fidanzata Anastasiya Kylemnik, e il gruppo di Valerio Del Grosso, accusato con altri due dell'omicidio di Sacchi. Amico di Luca dai tempi del liceo, Giovanni Princi, secondo la Procura, potrebbe aver avuto un ruolo nella trattativa finita male per l'acquisto di 15 chili di droga.

La sentenza del processo con rito abbreviato a carico di Giovanni Princi è attesa per il prossimo 22 giugno. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento