Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Pigneto

Anziano uccide il genero: “Ora non picchierà più mia figlia”

Tragedia al Pigneto: marito alcolista e violento picchia la moglie, il padre anziano della donna interviene e uccide il genero accoltellandolo all'addome

Ancora una storia di violenza sulle donne che, questa volta, finisce in tragedia con un omicidio consumato per disperazione e per tentare di difendere la donna vilipesa e aggredita dal marito ubriaco.
A comettere l'omicidio è stato il padre anziano e malato della donna che, sopraffatto dall'ennesimo episodio, non ce l'ha fatta più e ha ucciso il genero. L'uomo, un cileno di 70 anni, per difendere la figlia, nonostante fosse inchiodato al letto e attaccato a una bombola d'ossigeno si è sollevato e ha ucciso l'uomo.

LITI E PERCOSSE -  La figlia era vittima da tempo di un marito alcolista, violento e geloso e l'anziano padre viveva in casa con loro, quindi era al corrente di ogni cosa. La tragedia è accaduta ieri sera  al Pigneto. Le liti tra la figlia dell'anziano e il marito, spesso violento e manesco, andavano avanti da tempo. L'anziano più volte aveva tentato di calmare il genero, più volte si era intromesso cercando di riportare la pace. Ma ieri sera la situazione è precipitata.

I FATTI - Il peruviano torna a casa verso le 23, completamente ubriaco. Inizia subito ad inveire contro la moglie, la insulta più volte e, quando la donna si ribella, la spintona facendola cadere. A quel punto lei, impaurita e terrorizzata dalla violenza dell'uomo e forse per paura di essere picchiata, fugge di casa e scappa per le scale del palazzo. Il padre, sentendola urlare, teme il peggio. Si alza dal letto, si stacca dalla bombola d'ossigeno e con fatica si trascina nella stanza a fianco, prende un coltello da cucina e sferra un colpo all'addome al genero, che crolla in terra. Miguel Angel Herrera Moscosa morirà più tardi in ospedale.

L'ARRESTO - Agli uomini della squadra mobile che lo hanno arrestato l'anziano ha detto solo: "Quell'uomo ora non picchierà più mia figlia". E la figlia, tra le lacrime, ha raccontato alla polizia di un marito "geloso, che tornava a casa spesso ubriaco". "Mio padre mi ha difesa dall' ennesimo immotivato attacco di gelosia di mio marito, ha cercato di fare da paciere ma è stato aggredito", ha detto la donna raccontando l'ennesima scena di violenza domestica. Vedendo la donna in lacrime e impaurita per le scale i vicini, anche loro da tempo testimoni della violenza del peruviano, hanno dato l'allarme e hanno chiamato la polizia. Ora l'anziano, per le sue gravi condizioni di salute, è piantonato in ospedale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano uccide il genero: “Ora non picchierà più mia figlia”

RomaToday è in caricamento