Cronaca

Cerveteri: arrestato il presunto omicida di Carmine Lo Monaco

Arrestato l'uomo che avrebbe ucciso a Cerveteri Carmine Lo Monaco. Il colpevole sarebbe stato intercettato mentre in una telefonata si vantava dell'omicidio commesso. All'origine del gesto un regolamento di conti

Un regolamento di conti alla base dell'omicidio di Carmine lo Monaco, il 74enne napoletano, ritrovato morto lo scorso 3 febbraio in un campo di Cerveteri. Le ipotesi degli investigatori sembrano sempre più chiare anche se in realtà l'omicida non ha spiegato le ragioni del suo gesto.

Il presunto autore dell'omicidio è un 49enne di Cerveteri titolare di un autosalone a Santa Marinella. L'uomo è stato intercettato dai Carabinieri. Durante una telefonata l'uomo si sarebbe vantato dell'omicidio con un'altra delle persone coinvolte, non spiegandone però le ragioni. La conferma è arrivata perché dai controlli del suo telefono cellulare è stato scoperto che Porcelli si trovava nella zona di Cerveteri quando è stato commesso l'omicidio.

Le indagini in realtà erano iniziate subito dopo l'arrivo all'aereoporto di Fiumicino di centinaia di chili di cocaina provenienti da Santo Domingo. L'uomo arrestato, così come altri, è stato tenuto d'occhio dagli inquirenti e al momento dell'arresto a casa dell'omicida sono stati ritrovate numerose dosi di droga.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerveteri: arrestato il presunto omicida di Carmine Lo Monaco

RomaToday è in caricamento