menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La scientifica sul luogo dell'omicidio (foto Agenzia Dire)

La scientifica sul luogo dell'omicidio (foto Agenzia Dire)

Omicidio a Centocelle: Costantino Bianchi ucciso nel bar con un mattarello. Arrestato il gestore del locale

Fra le ipotesi non si esclude il dissidio di natura economica

Ucciso a colpi di mattarello in un bar a Centocelle. Questo l'oggetto contundente con cui sarebbe stato ucciso Costantino Bianchi, commercialista 55enne che aveva il proprio studio nella vicina piazza dei Gerani. L'uomo è stato trovato privo di vita nel locale di via delle Ninfee con evidenti segni di violenza ed in un lago di sangue. La polizia ha poi arrestato per omicidio il gestore dell'esercizio commerciale, il Winning Bar, Vincenzo Di Benedetto, 36enne originario di Caltanissetta. 

Sono invece stati sentiti dal Pubblico Ministero Simona Marrazza in Commissariato Prenestino  il fratello e la moglie. Il gestore del bar, incensurato, è descritto da tutti a Centocelle come una brava persona e un gran lavoratore. I poliziotti lo hanno trovato lunedì sera nel suo bar, chiuso da ore ma aperto alla vittima probabilmente per discutere un affare. 

Il movente del delitto di Centocelle 

Gli investigatori della Squadra Mobile stanno indagando sul movente del delitto, commesso nella prima serata di lunedì 29 marzo, anche se poi il corpo sarebbe stato fatto trovare solo poco prima di mezzanotte proprio dal fratello dell'aggressore, che ha telefonato alla polizia. Fra le ipotesi per spiegare il movente dell’omicidio ci potrebbe essere una richiesta di denaro, forse il pagamento per la sua attività, da parte della vittima ai titolari del bar. Su questo aspetto però sono ancora in corso accertamenti. 

Ucciso nel bar di via delle Ninfee 

Un'aggressione mortale avvenuta all'interno del bar dove si sarebbero consumate delle bevande alcoliche, come riscontrato dagli agenti intervenuti nell'esercizio commerciale. Il locale però alle 18:00 doveva essere chiuso per via delle restrizioni dettate dalla zona rossa, mentre nelle ore precedenti avrebbe potuto fornire soltanto servizio da asporto.  

Costantino Bianchi ucciso con un mattarello 

Secondo quanto emerge dalle prime risultanze degli accertamenti fatti sul posto dai poliziotti della Scientifica impegnati nei rilievi insieme agli agenti del commissariato Prenestino e della Squadra Mobile, Costantino Bianchi è stato colpito più volte alla testa con  un mattarello, con gli investigatori che hanno trovato e sequestrato nel bar altri oggetti contundenti compatibili con l'arma che ha uccisio il 55enne.

Le versioni del gestore del bar, della moglie e del fratello, sono, come detto ancora al vaglio del magistrato di turno che li sta interrogando ma la ricostruzione dei fatti non convincerebbe del tutto gli investigatori. Arrestato Vincenzo Di Benedetto resta da ricostruire il ruolo che potrebbero aver avuto il fratello e la compagna del 36enne.  Al momento non risultano provvedimenti a carico della moglie del gestore e del fratello, arrivati nel bar, secondo quanto emerso dalle prime indagini, solo successivamente alla lite

L'allarme della moglie del commercialista 

A dare l’allarme oltretutto è stata anche la moglie del professionista, che non vedendo tornare a casa il marito, si è rivolta al 112 facendo scattare le ricerche. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento