rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Albano Laziale

Duplice omicidio a Cecchina: una condanna ed un'assoluzione

Entrambi assolti dal gup, la I Corte d'Assise d'appello ha condannato Agatno Mascali ad 8 anni e assolto Pietro Cutuli

Si è conclusa con una condanna e una assoluzione il processo d'appello nei confronti di Agatino Mascali e Pietro Cutuli, accusati di avere avuto responsabilità nell'agguato nel quale, il 29 maggio 2011, a Cecchina di Albano Laziale, ai Castelli Romani, quando rimasero uccisi il marocchino Rabii Baridi e Fabio Giorgi, e feriti Marco Paglia e Paolo Paglioni.

ASSOLTI DAL GUP - Entrambi assolti dal gup nel giugno dello scorso anno, adesso la I Corte d'assise d'appello ha condannato Mascali a 8 anni di reclusione limitatamente all'omicidio di Baridi e al tentato omicidio di Paglioni, confermando l'assoluzione di Cutuli (il Pg aveva chiesto la condanna di entrambi a 16 anni di carcere ciascuno).

PRIMO GRADO - Per questa stessa vicenda è ancora pendente il processo di primo grado nei confronti di altri due persone, un uomo ed una donna che secondo l'accusa entrarono nella villetta di Marco Paglia, dove era in corso la riunione di un gruppo di persone per discutere probabilmente di un traffico di stupefacenti. Gli investigatori ritennero che a Cutuli fosse stato affidato il ruolo di 'palo' con il compito di controllare l'auto di Mascali per favorirgli la fuga. Ma Cutuli adesso ha visto confermata la sua assoluzione 'per non aver commesso il fatto'.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duplice omicidio a Cecchina: una condanna ed un'assoluzione

RomaToday è in caricamento