Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Studente americano morto nel Tevere: Pm chiede l'ergastolo per Galioto

I pm Gennaro Varone e Nadia Plastina hanno concluso chiedendo per il senza fissa dimora l'ergastolo per omicidio pluriaggravato

La Procura di Roma ha chiesto la condanna all'ergastolo per Massimo Galioto, il 41enne accusato di omicidio volontario in merito al processo per la morte di Beau Solomon, lo studente americano di 19 anni annegato nel Tevere nel 2016. 

Per i pm Nadia Plastina e Gennaro Varone quella notte fu Galioto, tra le persone presenti, a spintonare nel fiume dopo un violento litigio lo studente, che era sceso sulla banchina per cercare il cellulare e il portafoglio che gli erano stati rubati poco prima in un locale vicino. Da parte sua Galioto, 41 anni, difeso dall'avvocato Michele Vincelli, ha sempre respinto le accuse chiamando in causa la sua ex fidanzata.

Beau Solomon era uno studente della John Cabot University ed aveva 19 anni. Morì per l’annegamento ed il pestaggio. Galioto risponde del reato di omicidio volontario. Gli accertamenti sulla vicenda sono stati coordinati dai sostituti procuratori Nadia Plastina e Gennaro Varone.

Beau Solomon, lo studente americano che da bambino sconfisse il cancro

Galioto, secondo gli inquirenti, avrebbe avuto un violento litigio con lo studente che passeggiava sulla banchina del Tevere, a poca distanza dall'isola Tiberina. Galioto avrebbe spintonato Beau dandogli due calci e scaraventandolo nel fiume. Il corpo di Solomon fu ritrovato il 4 luglio nelle acque del Tevere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studente americano morto nel Tevere: Pm chiede l'ergastolo per Galioto

RomaToday è in caricamento