Tsunami occupazioni, Alemanno scrive al Prefetto: "Sgomberi immediati"

Così il primo cittadino in una lettera a Prefetto e Questore. Ferma la condanna alle occupazioni di abitazioni portate avanti dai movimenti di lotta per la casa nella giornata di sabato

In tre giorni hanno occupato quattordici abitazioni. Dal Tiburtino all'Appia, dalla Garbatella al Collatino i collettivi di sinistra (Movimenti per il Diritto all'Abitare, Coordinamento Cittadino di Lotta per la Casa, Blocchi Precari Metropolitani, Action e Comitato Obiettivo Casa) conquistano postazioni. Si chiedono soluzioni immediate per far fronte all'emergenza abitativa: "Basta con la rendita ed il profitto a danno di pochi".

Ma al centro delle polemiche è più il modus operandi che rischierebbe di fare il gioco di quegli stessi pochi, come ribadito a più riprese dal candidato sindaco a cinque stelle Marcello De Vito. Critico anche il Cdq Ponte di Nona, una della zone scelte dai movimenti per il loro blitz. E solleva un polverone anche il sindaco Alemanno che chiede a Prefetto e Questore l'immediato sgombero degli edifici.

LA LETTERA
Il primo cittadino nei giorni scorsi ha definito le occupazioni "azioni vergognose". Poi, carta e penna alla mano, ha scritto a prefetto e questore per chiedere gli "sgomberi immediati degli immobili occupati". Una lettera in cui si chiede "di ripristinare la legalità e ristabilire il rispetto delle regole".

Per il sindaco è necessario sì "richiamare l'attenzione sulla questione dell'emergenza casa", che però non può essere affrontata "attraverso l'occupazione degli immobili", perché così facendo "non si aiuta nessuno e soprattutto non si tutelano le fasce più deboli e disagiate".

"Roma Capitale – scrive Alemanno - che ha già messo in campo tutte le possibilità per reperire fondi per dare un nuovo impulso all'edilizia economica e popolare è disponibile, in modo serio ed equilibrato, ad affrontare tale delicatissima tematica e ad andare incontro alle legittime aspettative e necessità di coloro che non hanno un'abitazione, ma solo ed esclusivamente nel rispetto della legalità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da qui l'appello: "Ritengo opportuno un'autorevole azione congiunta interistituzionale, affinché, attraverso l'immediata attivazione degli sgomberi, si possa ristabilire la piena e legittima fruibilità dei pubblici immobili e si persegua il comune obiettivo di individuare le soluzioni più adeguate per prevenire e fronteggiare tali occupazioni, che destano un elevato allarme sociale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento