menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'occupazione di via Fattiboni (Foto Agenzia Dire)

L'occupazione di via Fattiboni (Foto Agenzia Dire)

Acilia, occupato uno stabile in via Fattiboni: "Ora autocostruzione"

La palazzina ospitava un ex ufficio di collocamento dove gli occupanti vogliono realizzare "una serie di appartamenti per i senza casa grazie all'autocostruzione"

“La casa è un diritto. L'autocostruzione è necessaria”. Dietro questo striscione questa mattina un gruppo di famiglie originarie di Ostia, sostenute dal Comitato popolare di lotta per la casa, ha occupato uno stabile in via Ottone Fattiboni in zona Acilia. Un ex ufficio di collocamento che gli occupanti vogliono trasformare nelle loro abitazioni. Obiettivo, “intraprendere il percorso dell'auto-costruzione”.

L'azione di protesta vuole mettere in evidenza “uno spaccato di società fatta di giovani nati e cresciuti in quella periferia di Roma dove il territorio è consumato dal cemento e dalla speculazione di un mercato immobiliare in cui i bassi redditi, i disoccupati e i precari non hanno alcuna possibilità di accedere” si legge in una nota. Con l'occupazione queste famiglie vogliono “riprendere in mano il proprio futuro e quello dei propri figli”.

Scrivono sul comunicato: "Attraverso l’autocostruzione e lo stabilimento nell’ex ufficio, gli occupanti hanno intenzione di realizzare in breve tempo e in maniera indipendente una serie di appartamenti per i senza casa" per assicurare alle proprie famiglie "una vita dignitosa".

“Questi progetti rappresentano una possibilità di recupero partecipato del patrimonio immobiliare pubblico abbandonato per contrastare il disagio abitativo" il commento di Gialuca Peciola, capogruppo Sel in Campidoglio. "Nessuna azione di forza dovrà essere intrapresa. Abbiamo inserito nella delibera 88 sull’alienazione del patrimonio immobiliare di Roma Capitale il finanziamento di progetti di autorecupero e autocostruzione. Riteniamo che di fronte ad un dramma che colpisce sempre più famiglie a Roma, servono risposte concrete da parte dell’amministrazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento