Dorme al Colle Oppio in un'area chiusa al pubblico, allontanato danneggia un mezzo Ama a sassate

Il 30enne ha dato in escandescenza alla richiesta delle generalità nel corso dei controlli della Polizia Locale

Colle Oppio (immagine di repertorio)

Dormiva in un'area di interesse archeologico interdetta al pubblico. Siamo al Colle Oppio, proprio qui, su disposizione della Sovrintendenza ai Beni Culturali, gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale hanno denunciato un cittadino di 30 anni di nazionalità senegalese per occupazione abusiva di immobile di pregio. 

Nei suoi confronti è partita anche una denuncia per rifiuto a fornire le generalità ed una per danneggiamento ai  danni di un mezzo Ama, da lui preso a sassate per  sfregio.  L'occupante abusivo è stato poi portato negli uffici del Comando Generale di via della Consolazione per essere sottoposto alle procedure di fotosegnalamento.

La denuncia è arrivata nell'ambito degli interventi di bonifica dei siti occupati abusivamente o ridotti a discarica in varie zone della città attuati dai 'caschi bianchi'. In tale ambito gli agenti del PICS (Pronto Intervento Centro Storico), della Polizia Locale hanno concluso un secondo intervento nella zona della stazione Termini, più precisamente a via Giolitti, che ha consentito di rimuovere numerose masserizie, utensili  e rifiuti vari di micro insediamenti abusivi presenti nell'area, sanificata poi da personale Ama. Nessun occupante era presente al momento delle operazioni. 

Sottopasso via Giolitti-2


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento