Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Occupa stanza dell'Umberto I pretendendo di essere operato, poi aggredisce i carabinieri

Un 21enne ora dovrà difendersi dalle accuse di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate e interruzione di pubblico servizio

È andato al policlinico Umberto I di Roma e ha occupato una stanza nel reparto maxillo-facciale pretendendo di essere operato, poi quando sono arrivati i carabinieri, chiamati da medici e infermieri, li ha aggrediti. La mattinata di ieri, lunedì 28 agosto, è stata parecchio animata all'ospedale romano dove intorno alle 9.30 un 21enne del Ghana, ha preteso per circa un'ora il posto letto.

L'uomo è stato invitato dagli infermieri a farsi visitare al pronto soccorso, dove i medici gli hanno detto che non necessitava di alcun intervento. Il 21enne, non contento, è tornato e si è sistemato nuovamente sul lettino per i pazienti. A quel punto si è reso necessario l'intervento dei carabinieri. Quando però i militari dell'Arma sono giunti sul posto per identificarlo, l'uomo ha opposto resistenza, strattonando uno di loro procurandogli lesioni al braccio, ed è stato arrestato.

L'arresto è stato convalidato questa mattina, martedì 29 agosto, in udienza a piazzale Clodio. Dagli accertamenti è emerso che lo straniero è stato già operato nello stesso reparto dell'Umberto I tre mesi fa. I giudici lo hanno rimesso in libertà fissando il processo a gennaio: il 21enne dovrà difendersi dalle accuse di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate e interruzione di pubblico servizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupa stanza dell'Umberto I pretendendo di essere operato, poi aggredisce i carabinieri
RomaToday è in caricamento