Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Prenestino / via Prenestina, 45

Presentati i nuovi vertici Atac: sono Carbonetti, Tosti e Cassano

Oggi alla sede Atac si è tenuta la presentazione del nuovo vertice a capo dell'azienda. Il sindaco Alemanno si fa portatore di un taglio netto con il passato, questa volta nomine basate solo sulla meritocrazia

Oggi al sesto piano della sede Atac di via Prenestina Alemanno ha ufficializzato le nuove nomine dei vertici Atac. I nomi sono stati confermate: Francesco Carbonetti sarà il nuovo presidente, Carlo Tosti il nuovo amministratore delegato e Antonio Cassano ricoprirà il ruolo di direttore generale.
La triade si è insediata oggi, ma le nuove nomine saranno ufficializzate nel nuovo cda di martedì prossimo, dove vi sarà anche la ripartizione delle deleghe.

Carbonetti, laureato in Giurisprudenza a Roma con il massimo dei voti, è avvocato specializzato nel diritto commerciale, bancario e dei mercati finanziari. E' Presidente di numerosi istituzioni, quali CNP Unicredit Vita, Incontra Assicurazioni e della Camera Arbitrale presso la Camera di Commercio di Roma.
E' anche Vice Presidente dell'Istituto per L' Enciclopedia della Banca e della Borsa.
Professore di Diritto Societario presso la Facoltà di Economia della Luiss di Roma, ha scritto numerosi trattati su argomenti di diritto commerciale, bancario, monetario e del mercato finanziario.
In precedenza è stato anche Vice Avvocato Capo della Banca d'Italia e, nell'ambito di questa funzione, ha partecipato ai lavori legislativi in materia borsistica, bancaria e del mercato mobiliare.
Infine, nel 2004-2005 è stato responsabile del gruppo di lavoro incaricato dal Ministero delle Attività Produttive di redigere il nuovo Codice delle Assicurazioni Private.

Tosti, laureato in Ingegneria Elettronica a Roma col massimo dei voti, ha lavorato come Responsabile in numerose aziende, quali il Centro di Taratura SIT, i Laboratori di Produzione, Revisione e taratura di Roma e nell' Assistenza Tecnica Aeropotuale.
E' stato Amministratore Unico di Telemont S.r.l. e Direttore Mercati Strategici e Innovazione Tecnologica.
Consigliere Delegato SEAWIND SpA e Amministratore Delegato fino a Maggio 2008, da Giugno e Luglio 2008 fino ad oggi è, rispettivamente, Direttore Marketing Strategico per Sviluppo Nuovi Mercati per Project Automation SpA e Consigliere di Amministrazione di Bombardier Transportation Italy SpA.
Fino ad oggi perchè, data la sua nomina, si è dimesso dai suoi incarichi precedenti.

Cassano, invece, è laureato in Scienze Politiche a Bari. Ha lavorato nel settore alberghiero con il Grupppo Starwood Hotels & Resorts Worldwide Inc. ed è stato Direttore Esecutivo del più grande acquedotto d'Europa: il gruppo Acquedotto Pugliese spa a Bari.
Dal Giugno 2005 ha lavorato per Atac in qualità di Direttore Generale, fino a Gennaio 2010, Direttore Centrale Corporate e Mercato, fino al Gennaio 2011, e Direttore Centrale Finance, Sistemi e Contratti di Servizio. 
Si cerca di dare un taglio netto con il passato per cercare di ripristinare la fiducia tra l'azienda e i propri dipendenti, ma soprattutto tra l'azienda e i cittadini: sono oltre 4 milioni gli abitanti di Roma Capitale che quotidianamente usufruiscono del servizio Atac. Il sindaco Alemanno ci tiene a precisare che le nuove nomine sono tutte frutto di scelte basate solo sulla meritocrazia e sulla professionalità: niente più lottizzazioni politiche quindi.

Il nuovo vertice dovrà fronteggiare un deficit non indifferente, risalente fino a dieci anni fa, cercando di non pesare sui 14.000 dipendenti dell'azienda.
Sono questi la vera risorsa dell'azienda, secondo Carbonetti: il nuovo presidente si fa garante della presentazione in tempi rapidi di un piano industriale di risanamento che s'incentrerà su tre punti fondamentali: la ripatrimonializzazione dell'azienda, il conto economico e la fiducia.
“Fiducia” è una delle parole più ricorrenti: secondo il sindaco “bisogna che la città e i dipendenti si rinnamorino della propria azienda”, che ci sia “una riunificazione” tra i dipendenti e i vertici a favore dell'azienda stessa, ma anche che ritorni “quel legame profondo tra Atac e la città”.
La settimana prossima il nuovo vertice verrà presentato ai sindacati in Campidoglio.

La prima prova importante che la nuova amministrazione dovrà affrontare sarà l'enorme afflusso di persone che convoglieranno a Roma il 1 maggio in vista della beatificazione di papa Wojtyla: secondo le ultime stime della prefettura, sono attese nella capitale circa un milione di persone. L'assessore Aurigemma assicura che il servizio sarà potenziato ai massimi livelli per evitare, o quantomeno ridurre, i disagi.

Su quello che è il tanto temuto aumento dei biglietti, sia il sindaco che i nuovi vertici affermano che si cercherà di fare il possibile per evitare disagi ai cittadini, ma non si può escludere nulla prima che sia messa mano al nuovo piano di risanamento.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentati i nuovi vertici Atac: sono Carbonetti, Tosti e Cassano

RomaToday è in caricamento