Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Emergenza rifiuti, Sottile: "Niente discarica a Pian dell'Olmo"

Il prefetto lo ha scritto in una lettera inviata al Parlamento Europeo e resa nota da alcuni europarlamentari del Pd. Riano, dopo settimane di proteste infuocate, sembrerebbe "fuori pericolo". "Ora Sottile tranquillizzi i cittadini con atti formali"

Sui rifiuti finalmente arriva un punto fermo: niente discarica a Pian dell'Olmo. L'ha detto il prefetto Sottile in una lettera al Parlamento europeo resa nota dagli eurodeputati del Pd Guido Milana, Silvia Costa e Vittorio Prodi. La missiva è arrivata nel corso dell'incontro con i rappresentanti del Comitato 'Riano no Discarica' a Bruxelles per un'audizione in Commissione Petizioni in programma per domani. E, dopo settimane di proteste da parte di comitati e cittadini di Riano così accese da far pensare allo stesso Sottile a un intervento dell'esercito, gli abitanti dell'area possono tirare un sospiro di sollievo, o almeno così pare. Ora servono i documenti formali.

"Il prefetto Sottile, adesso, tranquillizzi le centinaia di migliaia di abitanti di Riano e della Valle del Tevere ed escluda con atti formali la possibilità che in futuro si parli ancora di questi siti per l'assetto dell'impiantistica dei rifiuti del Lazio, visto che il solo annuncio della localizzazione della discarica ha già provocato serie conseguenze per l'economia dell'intera area", è la richiesta congiunta emersa dall'incontro.

E poi si torna a parlare di "colpe", dopo la bocciatura del rapporto Ecomafie di ieri che lancia un "j'accuse" chiaro e tondo agli enti istituzionali locali. Anche per gli europarlamentari del Pd il problema del piano rifiuti per il Lazio sarebbe soprattutto politico e starebbe in capo al sindaco Alemanno e alla presidente della Regione Polverini.

"Perché, anziché parlare di nuovi impianti di pretrattamento, non si aumenta il carico di lavoro di quelli esistenti? Perché non si alzano i costi del conferimento in discarica? Perché, anziché ampliare l'impianto di compostaggio di Maccarese, il Comune da mesi spedisce l'umido a Brescia? La verità è che manca la volontà politica di creare le condizioni perché il conferimento in discarica diventi residuale, visto che da settembre non si é mosso nulla sulla raccolta differenziata. Il Pd, in Italia e in Europa, sarà come sempre attento alla questione e impegnato al fianco dei cittadini per costruire insieme una vera svolta per una gestione finalmente efficace del ciclo dei rifiuti nel Lazio".

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza rifiuti, Sottile: "Niente discarica a Pian dell'Olmo"

RomaToday è in caricamento