Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Centro Storico

A luci rosse e recidivo: nuova chiusura per un night di via Veneto

Dopo il blitz del 22 febbraio scorso in cui fu accertato lo sfruttamento della prostituzione, ieri è scattato un nuovo sequestro: scoperti dei clienti intenti a consumare sesso con 2 prostitute

Nuova chiusura per il night club Elitè nei pressi di via Veneto. Dopo il blitz del 22 febbraio scorso che aveva portato ai sigilli, ieri i carabinieri hanno di nuovo chiuso il locale a luci rosse, arrestando un cliente su cui pendeva il decreto d'espulsione e denunciando cassiere e proprietario della struttura.

Anche stavolta, come il 22 febbraio scorso, alla base del sequestro c'è lo sfruttamento della prostituzione. Nel locale, ieri come sei mesi fa, venivano consumate prestazioni sessuali a pagamento con delle ragazze

Il 22 febbraio scorso i carabinieri arrestarono il titolare dopo aver accertato che all'interno si consumavano prestazioni sessuali a pagamento. Il blitz di ieri è scatta nell'ambito della stessa indagine. Nel night club hanno sorpreso due clienti albanesi che consumavano prestazioni sessuali a pagamento con due ragazze.

A quel punto sono scattate le denunce per i due gestori del locale per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione e l'arresto di uno dei due albanesi perché non aveva rispettato il decreto d'espulsione.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A luci rosse e recidivo: nuova chiusura per un night di via Veneto

RomaToday è in caricamento