Cronaca

Nettuno, accoltella coinquilino dopo un'accesa lite

E' successo a Nettuno. La lite sfocia tra due coinquilini, in seguito alla richiesta di uno di loro di ospitare un amico. Ne nasce un'accesa discussione che sfocia in un accoltellamento

Una banale discussione tra coinquilini sfocia in un feroce litigio con accoltellamento. È successo a due uomini di nazionalità egiziana e tunisina, che da tempo condividevano le spese di casa e l’affitto di un appartamento in via Traunreut nella zona di Nettuno. L’altro ieri sera intorno alle ore 22 l’egiziano, durante una normale conversazione, ha espresso il desiderio di ospitare per qualche giorno alcuni suoi amici di passaggio in Italia.

La cosa però non è stata presa bene dal tunisino, che dopo aver espresso il suo disappunto, vista la presenza nell’appartamento di un loro amico, ha invitato il suo coinquilino ad uscire di casa e continuare fuori la discussione.Una volta fuori i due hanno continuato a discutere. Dalle parole sono passati ai fatti e il tunisino, dopo aver preso a pugni l’amico, gli ha sferrato una coltellata al fianco ed è fuggito. Uscito dall’appartamento, il terzo straniero ha soccorso l’egiziano e chiamato il 118. Giunto in ospedale i medici del pronto soccorso hanno avvisato la Polizia.

Gli agenti del Commissariato di zona, una volta giunti hanno preso contatti con i sanitari e dopo essersi accertati delle condizioni del ferito, dichiarato in prognosi riservata, sono riusciti, grazie anche alle testimonianze di alcune persone che avevano assistito al ferimento,  a ricostruire l’intera vicenda. Messisi sulle tracce del tunisino, che nel frattempo si era reso irreperibile, gli investigatori hanno organizzato una battuta nella zona. Chiuse e controllate le principali arterie in entrata e uscita dalla cittadina, porti e banchine, è stato stretto il cerchio attorno all’uomo. Ed è stato proprio nel porto turistico di Nettuno che ieri pomeriggio i poliziotti del Commissariato, hanno avvistato e bloccato lo straniero che con molta probabilità si stava accingendo a salire a bordo di un peschereccio per dileguarsi. Identificato per un giovane di 23 anni,  una volta controllato è stato condotto in ufficio.Al termine delle indagini per il giovane è scattato il fermo di Polizia. Dovrà rispondere di tentato omicidio in danno del coinquilino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nettuno, accoltella coinquilino dopo un'accesa lite

RomaToday è in caricamento