Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca Pietralata / Via Achille Tedeschi

Narcos a Pietralata: ecco come avveniva lo scambio della cocaina, sequestrati 4 chili

I Falchi della Mobile hanno atteso il momento dello scambio fra il fornitore e lo spacciatore. Due gli arresti

La sostanza stupefacente sequestrata a Pietralata

Narcos a Pietralata dove i Falchi della Squadra Mobile hanno interrotto un cospicuo scambio di un carico di 4 chili di cocaina. In particolare gli agenti della 6° Sezione, che si dedicano al "contrasto al crimine diffuso", in particolare ai reati riguardanti gli stupefacenti ed i reati predatori, dai furti con destrezza alle rapine, effettuando un controllo nella zona del IV Municipio Tiburtino hanno arrestato un italiano di 47 anni ed un albanese di 34 anni, colti in flagranza durante lo scambio di circa 4 chili di "polvere bianca".

Narcos a Pietralata 

Notando l’atteggiamento sospetto di un italiano, un romano di 47 anni, fermo a bordo dell’autovettura in un’area isolata, nei pressi di via Achille Tedeschi (foto in basso), i poliziotti in borghese si sono appostati in una posizione di osservazione defilata, notando il sopraggiungere di un’altra autovettura, dalla quale è sceso un uomo con uno zaino a tracolla.

Cocaina sotto il sedile dell'auto 

A quel punto, l’uomo, utilizzando il telecomando della propria autovettura, ha avviato un meccanismo che ha consentito di sollevare i sedili posteriori del mezzo sotto i quali era stato ricavato un doppio fondo, tipico espediente utilizzato dai corrieri della droga che trasportano ingenti quantitativi. Tre pacchi di cocaina.

Lo scambio della cocaina

A quel punto, la persona sopraggiunta, rivelatasi poi di nazionalità albanese, ha nascosto all’interno dell’alloggiamento tre pacchi, per poi  allontanarsi di corsa. Dopo pochi metri l’albanese è stato fermato dagli agenti e trovato in possesso di diverse migliaia di euro di cui non ha saputo fornire giustificazione e di un documento di identità bulgaro contraffatto.

Fornitore fermato a Tor Bella Monaca dopo inseguimento 

Nel frattempo, un’ altra pattuglia in borghese ha iniziato l’inseguimento dell’italiano. Bloccato nella zona di Tor Bella Monaca, in via dell’Archeologia e perquisito il veicolo, i poliziotti all’interno del doppio fondo hanno rinvenuto i tre pacchi, contenenti i 4 chilogrammi di cocaina, probabilmente destinata a rifornire le piazze di spaccio della zona.

In manette fornitore e spacciatore 

Ultimate le perquisizioni domiciliari, entrambi sono stati arrestati e dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina. L’albanese dovrà rispondere anche del possesso di documento falso valido per l’espatrio.

Via Achille Tedeschi (foto google)-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Narcos a Pietralata: ecco come avveniva lo scambio della cocaina, sequestrati 4 chili

RomaToday è in caricamento