rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca

Musulmani in preghiera: venerdì il Colosseo sarà una moschea a cielo aperto

In occasione dell'Eid Ul Adha l'associazione bengalese Dhuumcatu ha invitato le comunità musulmane sotto l'Arco di Costantino: "Ricordiamo il sacrificio di Abramo e condanniamo attentati"

Il Colosseo pronto a divenire una moschea a cielo aperto. Ma solo per una mattinata. L'occasione è quella della preghiera Eid Ul Adha, ricorrenza durante la quale i musulmani ricordano il sacrificio del Profeta Abramo. A lanciare l'appuntamento per il 1 settembre l'associazione bengalese Dhuumcatu che ha chiamato a raccolta tutte le comunità musulmane della Capitale. 

"Un’occasione anche per ribadire  la nostra indignazione nei confronti di attentati come quello a Barcellona in cui hanno perso la vita 15 persone, tra cui 3 italiani" - hanno scritto dalla Dhuumcatu sottolineando come nessuna religione giustifichi gli attentati, "tantomeno l'Islam". 

Musulmani in preghiera al Colosseo: la condanna degli attentati

"Solo persone malate nella mente e nello spirito possono compiere queste nefandezze in nome della religione. L’Islam è estraneo a questi atti vili. I musulmani dell’associazione Dhuumcatu e di altre associazioni della comunità bengalesi e non solo affermano con vigore che questi comportamenti disumani sono totalmente estranei alla religione islamica" - si legge sul sito dell'associazione e sui volantini che pubblicizzano la preghiera musulmana del 1 settembre al Colosseo. 

L'Islam al Colosseo: preghiera sotto l'Arco di Costantino

Un invito esteso a tutti, un'iniziativa di inclusione e riflessione "per vedere da vicino in cosa consiste la pratica della religione islamica, nella fede, nella preghiera e nella denuncia". Un appuntamento, quello della preghiera musulmana del 1 settembre al Colosseo, ancora in attesa delle necessarie autorizzazioni da parte della Questura di Roma. 

Islamici in preghiera al Colosseo

Musulmani al Colosseo contro la chiusura delle moschee abusive

Nell'ottobre scorso migliaia i fedeli dell'Islam che si ritrovarono sotto l'Arco di Costantino per celebrare il rito del venerdì in piazza e dire 'No' alla chiusura di alcune moschee abusive. 

Il 1 settembre la motivazione sarà un'altra: l’Eid Al Adha, la festa del sacrificio di Abramo, da portare fuori dai luoghi di culto e la condanna agli attacchi terroristici "comportamenti disumani totalmente estranei alla religione islamica". 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musulmani in preghiera: venerdì il Colosseo sarà una moschea a cielo aperto

RomaToday è in caricamento