menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Animali vivi trasportati senza autorizzazioni, multe ed un fermo amministrativo al porto di Civitavecchia

Gli uomini della Polizia Stradale di Ladispoli, in collaborazione diretta con i medici Veterinari della ASL RM/4, hanno controllato sia mezzi stranieri che italiani

Multe salate ed un fermo amministrativo. E' il risultato dei controlli della polizia di Stato sul trasporto degli animali vivi che giungono al porto internazionale di Civitavecchia.

Gli uomini della Sottosezione Polizia Stradale di Ladispoli, in collaborazione diretta con i medici Veterinari della ASL RM/4, hanno controllato sia mezzi stranieri che italiani, adibiti al trasporto di animali vivi contestando nell’ immediatezza 22 sanzioni, riguardanti, le pratiche di trasporto, irregolarità documentali e la mancanza di autorizzazioni, per un importo complessivo di circa 30.000 euro e sottoponendo un mezzo a fermo amministrativo per tre mesi.

Le verifiche, iniziate presso il porto di Civitavecchia, sono state ultimate presso la stalla di sosta, autorizzata dal Ministero della Salute, sita a Manziana (in provincia di Roma), dove gli animali, sono stati fatti riposare fuori dai mezzi di trasporto, prima della ripresa del viaggio. Non si escludono ulteriori sviluppi sanzionatori a seguito di successivi accertamenti che verranno effettuati sulla filiera.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento