menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Natale in zona rossa, i romani rispettano il lockdown: su 8mila controlli venti le persone non in regola

Le verifiche da parte degli agenti della Polizia Locale hanno riguardato anche il contrasto all’abusivismo commerciale

Natale in casa a Roma a causa del Coronavirus con i romani che sembrano aver recepito la necessità del lockdown imposta dal Dpcm. Un Natale in zona rossa anche nella Capitale che ha visto in strada anche gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale. Sono infatti stati più di 8mila i controlli eseguiti nelle ultime 48 ore nell'ambito dei servizi predisposti dal Comando Generale, per le festività natalizie,  al fine di verificare il rispetto delle misure per il contenimento del contagio da Covid-19. 

Nel corso degli accertamenti, poco più di venti le persone che non sono risultate in regola e pertanto sanzionate per aver violato le disposizioni previste dal DL 18 dicembre 2020, n. 172. 

Merce contraffatta-2-2

Oltre all'opera svolta a tutela della salute collettiva, le pattuglie sono state impegnate nei consueti servizi di sicurezza stradale e a contrasto di attività illecite, quali la vendita illegale di merce da parte di venditori abusivi: circa 1000 gli articoli sequestrati dagli agenti, negli ultimi giorni, in varie aree della Capitale, dalle principali vie del Centro Storico e del quartiere Prati ad alcune località delle zone Aurelia e Boccea. 

Qui, il personale del XIII Gruppo "Aurelio" ha proceduto al sequestro penale di un ingente quantitativo di articoli contraffatti, perlopiù borse, cinte, portafogli e vari capi di abbigliamento con marchi falsi di note aziende della moda.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento