Cronaca

Multe per musica ad alto volume e lavoratori in nero nei locali di Civitavecchia

Sono tre i gestori denunciati dagli agenti di polizia del commissariato del Comune portuale. Quattro gli esercizi commerciali sotto la lente di ingrandimento

Ristoranti, bar e pub di Civitavecchia sotto la lente di ingrandimento degli agenti del commissariato del Comune portuale che lo scorso fine settimana sono stati impegnati nei servizi di controlli amministrativi nei confronti di alcuni locali della zona al fine di fronteggiare fenomeni di illegalità nella gestione di attività commerciali dedite alla somministrazione di alimenti e bevande al pubblico e quindi  prevenire e reprimere il cosidetti fenomeno del “lavoro sommerso” con l’impiego di personale non in regola con le normative sul lavoro.

LAVORATORE IN NERO - In particolare sono stati controllati 4 locali del centro cittadino, verificate le autorizzazioni e la regolarità contributiva del personale addetto al pubblico. E’ tuttora al vaglio la posizione giuridica, sia del titolare di un bar-pizzeria che di un operatore straniero alle sue dipendenze, risultato non in regola con le norme di soggiorno.

DISTURBO ALLA QUIETE PUBBLICA - Inoltre, tre gestori dei quattro locali controllati, sono stati denunciati per disturbo alla quiete pubblica e per aver diffuso musica ad alto volume in orario non consentito. Nella tarda serata di sabato invece, le verifiche hanno interessato altri quattro esercizi commerciali di Civitavecchia, uno dei quali è stato sanzionato amministrativamente per irregolarità in ordine all’utilizzo di apparati ludici.

CONTROLLI IN STRADA - Complessivamente,  durante i vari controlli, oltre alla contestazione amministrativa citata, sono state controllate 35 persone e rilevate cinque infrazioni per violazioni al Codice della Strada.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe per musica ad alto volume e lavoratori in nero nei locali di Civitavecchia

RomaToday è in caricamento