Cronaca

Stoccate per i mostri pubblicitari: chi deturpa paga fino a 13 mila euro

Da martedì entrerà in vigore un provvedimento, interno alla finanziaria, che prevede multe fino a 13 mila euro per le aziende che diffonderanno impianti pubblicitari non in regola

Da martedì chi deturpa paga. E anche caro. Come riportato da Repubblica.it, stoccate fino a 13 mila euro colpiranno tutte quelle aziende che diffonderanno per le strade della capitale mostri pubblicitari, più volte denunciati da blogger e cittadini, che non rispettano le regole.

Dalla vecchia tariffa, compresa fra i 148 e i 594 euro, le multe sono passate alla nuova che va dai 1.376 euro fino ad un massimo di 13.765. Il provvedimento, richiesto dal Pd, si inserisce all'interno della finanziaria ed entrerà in vigore da martedì.

Sempre a Repubblica parla il vicepresidente della commissione Ambiente Athos De Luca: "Ora il sindaco, che tanto parla di decoro, deve emanare una direttiva precisa ai comandanti dei vigili urbani, perché si impegnino in modo serio e capillare per la repressione dei cartelloni abusivi, stimati a Roma in oltre 30 mila, un numero equivalente a quelli autorizzati". "L'assessore al Commercio Davide Bordoni  -  continua De Luca  -  che si era impegnato ad approvare il piano regolatore dei cartelloni in consiglio entro il 2010, sembra del tutto disinteressato a questo obiettivo. Di fronte all'emergenza, denunciata da decine di comitati per il decoro, sorti in tutta Roma, l'inerzia dell'assessore si configura come una vera e propria omissione di atti d'ufficio".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stoccate per i mostri pubblicitari: chi deturpa paga fino a 13 mila euro

RomaToday è in caricamento