rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Centro Storico / Via del Corso

Via del Corso: un risciò abusivo per trasportare turisti, conducente multato di 400 euro

Il conducente accompagnava due persone per un tour del centro storico della città. I turisti hanno confermato che era stato pattuito un compenso di dieci euro ciascuno per salire sul carrello posteriore e farsi trainare

Un risciò abusivo per trasportare turisti in giro per Roma. E' quanto hanno scoperto gli agenti della Polizia Locale sequestrando sabato scorso l'insolito mezzo di trasporto in via del Corso.

Molto in voga tra i turisti, questi mezzi, utilizzati per accompagnare i viaggiatori a vedere i monumenti di Roma, oltre a non garantire spesso le necessarie tutele di sicurezza, sono vietati dalla normativa in vigore secondo l'ordinanza sindacale numero 121 del 2016 che ne impedisce l’utilizzo in determinate zone, oltre ai limiti già previsti dal Codice della Strada.

Gli agenti del reparto Commercio Ambulante del I gruppo Trevi hanno fermato un cittadino di nazionalità venezuelana che accompagnava due persone per un tour del centro storico della città. Queste ultime, una volta identificate, hanno confermato che era stato pattuito un compenso di dieci euro ciascuno per salire sul carrello posteriore e farsi trainare in bicicletta per vedere piazza di Spagna, Fontana di Trevi e via del Corso.

Il velocipede è stato sequestrato ai fini della confisca e al conducente applicata una sanzione di 400 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via del Corso: un risciò abusivo per trasportare turisti, conducente multato di 400 euro

RomaToday è in caricamento