Cronaca

Movida selvaggia in centro storico: multe per 50.000 euro per varie irregolarità

I controlli hanno riguardato soprattutto i laboratori di gastronomia che svolgono di fatto attività di ristorazione a tutti gli effetti

Minimarket e laboratori di gastronomia nel mirino dei vigili urbani. Da tempo queste attività del centro storico sono additate come responsabili della movida selvaggia. Anche in questo week end, come negli ultimi, la polizia locale è intervenuta in centro storico. Agenti in via del Fico, in Piazza S. Pantaleo, a Trastevere fino a Via XX Settembre.

Gli agenti del gruppo "I Centro", diretti da Roberto Stefano, stanno da tempo effettuando controlli a tappeto su tutte le attività di minimarket, bar, cafè, per contrastare i tentativi di aggirare la legge. "Frequente", spiega la polizia locale, "il fenomeno dei laboratori di gastronomia calda e fredda che fanno ristorazione a tutti gli effetti. Queste attività, che dovrebbero vendere solamente cibi da rapido asporto "a peso", vendono di fatto cibo, panini e bevande come fossero un ristorante, grazie al posizionamento irregolare di tavolini e sedie. Un incremento delle vendite in concorrenza sleale con i ristoranti titolari di regolare autorizzazione".

Questi controlli sono attivi soprattutto durante gli orari di "movida" serale e notturna: è recente il caso del night club abusivo da poco scoperto a via della Purificazione, sul quale la Procura di Roma ha ieri convalidato il sequestro penale per motivi di sicurezza e mancanza di titoli.

Solo ieri sera, sanzioni per diverse attività: in un locale di via Flavia è stata accertata la mancanza delle diciture sugli alimenti surgelati sui menu; in Vicolo del Fico un laboratorio aveva tavolini e sedie; un minimarket in centro, oltre alla mancanza della tracciabilità di alcune merci, è stato sorpreso a vendere alcoolici a minorenni (multato per più di 7500 Euro); a Piazza San Pantaleo, in un altro locale molto frequentatato dai giovani, sono state riscontrate diverse irregolarità, anche di carattere penale.

Nella quasi totalità delle attività controllate è stata riscontrata la mancanza dell'elenco degli allergeni contenuti nei cibi somministrati, mentre molti titolari sono stati invitati a presentare documentazione, mancante al momento dei controlli.

In complesso, l'attività degli agenti impegnati dal gruppo Centro negli ultimi due fine settimana ha portato ad elevare sanzioni pari a 50.000 Euro per quanto riguarda la sola polizia Amministrativa.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida selvaggia in centro storico: multe per 50.000 euro per varie irregolarità

RomaToday è in caricamento