Cronaca Torrevecchia / Via Alessandro Solivetti

Giallo in via Solivetti: uomo trovato morto in casa, indagano i carabinieri

Un uomo di 48 anni è stato trovato sul pavimento di casa con una ferita alla fronte

Si tinge di giallo la morte di un ucraino di 48 anni avvenuta in casa, in via Alessandro Solivetti, a Torrevecchia. Una vicenda su cui indagano i Carabinieri che presenterebbe dei lati ancora da chiarire grazie agli esami autoptici e al lavoro degli inquirenti. Tutto è iniziato intorno alle 7:50 di domenica 2 settembre. 

Una telefonata giunge al Numero Unico per le Emergenze. I militari dell'Arma vengono allertati e si recano sul posto, al civico 31 di via Solivetti. Nessuno, però, nonostante le numerose sollecitazioni apre la porta dell'appartamento. Con il supporto dei Vigili del Fuoco, i Carabinieri di Montemario entrano. La scena è inequivocabile: c'è un uomo, riverso sul pavimento di casa, morto

Un primo esame del cadavere ha subito fatto emergere un fatto: sulla fronte del 48enne c'è una ferita all'altezza della fronte. Saranno le indagini del Nucleo Investigativo di via in Selci a determinare cosa ha causato quella lesione. Al momento le ipotesi sono quelle legate ad una caduta violenta sul pavimento, successiva probabilmente ad un malore, oppure una ferita causata da un oggetto contundente che avrebbe colpito il 48enne, rimasto solo a Roma con la famiglia in Ucraina. 

Importanti, ai fini delle indagini, anche le testimonianze dei vicini di casa dell'uomo che potranno dire se sono state udite o meno urla riconducibili ad una colluttazione. L'autopsia, che verrà eseguita nelle prossime ore, e i rilievi scientifici dei militari faranno il resto. Al momento non è esclusa nessuna ipotesi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo in via Solivetti: uomo trovato morto in casa, indagano i carabinieri

RomaToday è in caricamento