Cronaca

Coronavirus, morto Valter Magini: l'ex presidente del pentathlon moderno era positivo al Covid

Magini si era dimesso da presidente della federazione e a fine settembre era stato designato Fabio Pigozzi come commissario

Il presidente Pentathlon Moderno Valter Magini durante la riunione di Giunta del Coni, a Roma 2 agosto 2019. ANSA/GIUSEPPE LAMI

E' morto questa notte Valter Magini, 73 anni, ex presidente della federazione italiana Pentathlon moderno. Il dirigente aveva contratto il Covid-19, ed era ricoverato in una clinica di Roma insieme alla moglie. Magini si era dimesso da presidente della federazione e a fine settembre era stato designato Fabio Pigozzi come commissario.

Da qualche tempo aveva contratto il Covid-19, ed era ricoverato in una clinica di Casalpalocco. Laureato in Scienze dell'Educazione fisica e dello sport all'Università nazionale di Atene, era stato professore associato e delegato dello sport all'Università degli studi di Roma 'Foro Italico' e nel 2002 era stato insignito della Stella d'Oro al merito sportivo dal Coni.

Già presidente della Fipm dal 2013 al 2016, Magini era stato rieletto nel 2017. Lascia la moglie Luciana Dapretto, azzurra del nuoto all'Olimpiade di Messico 1968, e due figli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, morto Valter Magini: l'ex presidente del pentathlon moderno era positivo al Covid

RomaToday è in caricamento