rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

È morto il regista Umberto Lenzi, celebre per i film polizieschi e papà del “Monnezza”

Il regista aveva 86 anni. Fu protagonista della stagione dei poliziotteschi

È morto a 86 anni il regista Umberto Lenzi, protagonista della stagione dei cosiddetti poliziotteschi italiani. 

A confermare la notizia, la struttura sanitaria Villa Verde dell'ospedale Grassi di Ostia dove era ospite da tempo. 

Nato a Massa Marittima il 6 agosto 1931, fra le sue opere più note si ricordano ‘Milano odia: la polizia non può sparare’, ‘Roma a mano armata’ e ‘Napoli violenta’.  

Autore di oltre sessanta pellicole tra gli anni sessanta e gli anni novanta, Lenzi ha diretto alcuni veri e propri cult che lo hanno fatto apprezzare tantissimo all’estero, anche da Quentin Tarantino.

Con Milian Lenzi crea un sodalizio al quale si deve il successo di tanti altri film. Con lui "inventerà" Er Monnezza, il personaggio protagonista di titoli-cult come Il trucido e lo sbirro e La banda del gobbo. 

Negli ultimi anni aveva collaborato con la storica rivista cinematografica Nocturno, pubblicando inoltre romanzi tra cui i gialli con protagonista il detective privato Bruno Astolfi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto il regista Umberto Lenzi, celebre per i film polizieschi e papà del “Monnezza”

RomaToday è in caricamento