rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cronaca

Muore in ospedale dopo 24 ore: era stato investito da un treno

L'uomo è morto dopo un giorno di agonia in ospedale. A nulla è servita la prontezza del macchinista

Un uomo di 65 anni morto al policlinico Gemelli di Roma, dove era arrivato nel tardo pomeriggio di martedì dopo essere stato investito da un treno lungo i binari della stazione di Fara in Sabina-Montelibretti, in provincia di Rieti.

L'incidente è avvenuto sullo stesso identico binario e con le stesse modalità con cui appena giovedì scorso una ragazza di 28 anni, anche lei residente nel Reatino, aveva perso la vita dopo l'impatto con un interregionale partito da Roma e diretto a Firenze.

Anche martedì il convoglio, che transitava in stazione per poi proseguire la sua corsa, ha impattato contro l'uomo, che dalle prime ricostruzioni dei carabinieri e della polizia ferroviaria si era seduto sui binari. A nulla è servita la prontezza del macchinista, che scorgendo la sagoma a distanza ha tentato di frenare bruscamente il convoglio, senza però riuscire ad evitare l'impatto. I tentativi dei medici di curarlo sono stati purtroppo vani, e l'uomo è deceduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore in ospedale dopo 24 ore: era stato investito da un treno

RomaToday è in caricamento