menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dramma nel Tevere: recuperato cadavere di un uomo nel fiume

E' successo all'altezza del Tevere Farfa. A dare l'allarme un uomo in barca

Il cadavere di un uomo è stato ripescato sul fiume Tevere. E' successo ieri 17 settembre. A dare l'allarme un uomo, in barca, all'altezza della riserva naturale di Nazzano. Il cittadino, notata la macabra scena, ha allertato il Numero Unico per le Emergenze intorno alle 17 circa. 

Sul posto i Carabinieri della stazione Torrita Tiberina, il Nucleo Radiomobile di Monterotondo e i sommozzatori dei Vigili del Fuoco che hanno ripescato il corpo senza vita dell'uomo sulla sponda sinistra del Tevere Farfa. Si tratta di un asiatico dall'età apparente tra i 25 e 35 anni. 

L'uomo non aveva documenti con sè, ma solo un mazzo di chiavi. Secondo i primi rilievi medico scientifici sul corpo non sono state trovate lesioni o ferite e il decesso potrebbe essere avvenuto nella notte tra sabato e domenica. La salma, in attesa dall'autopsia, è stata portata all'ospedale di Rieti.

Per completare l'identificazione dell'uomo, invece, bisognerà attendere l'esame del Dna. Al momento i Carabinieri non escludono nessuna pista, neanche quella del suicidio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento