Tragedia nel Tevere: recuperato nel fiume il cadavere di un 40enne

E' accaduto domenica pomeriggio nel tratto di acque compreso fra Montelibretti e Fara in Sabina

Il luogo della tragedia

Tragedia domenica pomeriggio nel Tevere dove un uomo di 40 anni è stato ritrovato privo di vita. L'allerta ai vigili del fuoco alle 16:00 di oggi pomeriggio, con i sommozzatori del Comando provinciale di Roma intervenuti, nel tratto di fiume compreso tra i Comuni di Montelibretti e Fara in Sabina,  per il recupero di una persona dispersa nelle acque. 

MORTO NEL TEVERE 

I sommozzatori intervenuti hanno iniziato un'attività in superficie e  proseguito con il Sistema di ricerca Sonar DIDSON, individuata la persona, un uomo romeno di 40 anni, i pompieri hanno provveduto al recupero della salma in immersione SCUBA (apparato di respirazione subacqueo autonomo). Dopo il recupero (intorno alle 16:15) la persona è stata portata vicino la sponda e affidata alla Polizia Mortuaria e Carabinieri di Montelibretti. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento