Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Esquilino / Via Torquato Tasso, 141

Studente suicida a scuola: si lancia nella tromba delle scale, morto 13enne

Il dramma all'Istituto Santa Maria. Trasportato al San Giovanni in ambulanza è morto poco dopo il ricovero

Un ragazzo di 13 anni è morto oggi 20 ottobre in una scuola di Roma. Una tragedia successa poco dopo le 11:20 circa all'interno dell'istituto Santa Maria tra via Tasso e via Alessandro Manzoni, nella zona dell'Esquilino. Sul posto i Carabinieri di piazza Dante che indagano sulla vicenda avvenuta nell'istituto dei religiosi Marianisti di Roma.

Le indagini e i testimoni

Secondo i racconti dei testimoni il ragazzo, che frequentava la terza media alla fine della terza ora ha lasciato il gruppo di compagni con cui stava trascorrendo una pausa delle lezioni con un "Ciao a tutti". Salito fino al secondo piano, sarebbe quindi precipitato nella tromba delle scale.
 
Subito gravi le sue condzioni, quindi l'inutile corsa all'ospedale San Giovanni. Gli immediati rilievi dei Carabinieri hanno permesso di rinvenire, sotto al banco del tredicenne, un bigliettino, aspetto che avvalorerebbe l'ipotesi del gesto volontario. A supporto ci sarebbero anche alcune testimonianze.

I militari di piazza Dante, coordinati dal Maggiore Vincenzo Carpino, non escludono però altre piste e hanno già ascoltato docenti e alcuni compagni del giovane studente morto.

"Non aveva problemi e scuola e con i compagni"

In lacrime i tanti compagni di scuola usciti anzitempo dall’istituto privato. Tanti i genitori venuti a prendere i figli a scuola. "Non aveva problemi di voti, era un ragazzo semplice e tranquillo", dice Matteo con la voce strozzata. "Conosco il fratello, è al liceo con me. In questa stessa scuola. Due ragazzi splendidi", racconta Stefano.  "Il preside è arrivato in classe con gli occhi lucidi, ha parlato con il docente e ci hanno fatto uscire poco prima delle 13", dice una studentessa del liceo. Scena ripetuta anche nelle altre classi. 

Fedeli: vicini a famiglia 

Anche ministro dell'Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, esprime "profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia" per il decesso dello studente.

In attesa di conoscere la dinamica dei fatti, rispetto alla quale è stata chiesta un'approfondita relazione anche all'Ufficio scolastico regionale, già attivato sulla vicenda, Fedeli anticipa che "il Ministero offrirà tutto il supporto necessario alla scuola e alla comunità scolastica per affrontare il lutto vissuto stamattina".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studente suicida a scuola: si lancia nella tromba delle scale, morto 13enne

RomaToday è in caricamento