rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Tragedia a Centocelle: uomo si toglie la vita sparandosi con una pistola

Per il 66enne non c'è stato nulla da fare, la porta chiusa dall'interno. La vittima era un ex architetto in pensione, poi divenuto amministratore di condominio

Ha preso una pistola a tamburo regolarmente detenuta, se l'è puntata alla tempia ed ha fatto fuoco. Tragedia a Centocelle dove un uomo italiano di 66 anni è stato trovato privo di vita nel proprio letto di casa. I fatti questa notte quando i vicini di casa hanno avvertito il rumore di uno sparo che ha squarciato il silenzio delle abitazioni adiacenti alla fermata della Metro C Gardenie. Allertati i soccorritori ed i familiari della vittima, una volta arrivati sul posto i medici dell'ambulanza del 118 non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell'anziano.

NESSUN BIGLIETTO - Identificato in un ex architetto in pensione, poi divenuto amministratore di condominio, sul corpo del 66enne non sono stati trovati segni di violenza, mentre la pistola a tamburo usata per fare fuoco (regolarmente detenuta) è stata rinvenuta ancora nella mano dell'uomo nel letto della sua camera dove è stato trovato privo di vita.

INDAGINI DELLA POLIZIA - Disposto l'esame autoptico, nell'appartamento di Centocelle non sono stati trovati biglietti d'addio o altri messaggi con l'abitazione che è risultata essere chiusa dall'interno. Sul caso indagano gli agenti di polizia del commissariato San Basilio, che al momento non escludono nessuna ipotesi investigativa, fra le piste preponderanti quella del gesto volontario.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia a Centocelle: uomo si toglie la vita sparandosi con una pistola

RomaToday è in caricamento