Cronaca Via delle Orchidee

Gli spararono al torace e alle gambe a Pomezia: morto il 37enne

L'agguato si verificò nel primo pomeriggio dello scorso 13 settembre in via delle Orchidee. L'uomo è deceduto all'ospedale San Camillo di Roma

E' deceduto all'ospedale San Camillo di Roma dopo un mese di agonia. Non ce l'ha fatta il 37enne romano attinto da diversi colpi di arma da fuoco a Pomezia lo scorso 13 settembre. Simone Stefanello, questo il nome della persona rimasta gravemente ferita dopo l'agguato, è spirato lo scorso 12 ottobre al nosocomio romano dove era stato trasferito d'urgenza dopo un primo ricovero all'ospedale Sant'Anna di Pomezia.

AGGUATO NEL POMERIGGIO - Il 37enne era originario di Roma ma residente a Torvaianica da tempo. Nelle ore successive al ferimento si diffuse la notizia che l'uomo avesse dei precedenti penali, poi smentita con il passare delle ore. La sparatoria avvenne intorno alle 14.00 in via delle Orchidee, dove Simone Stefanello venne raggiunto da diversi spari che lo ferirono al torace e alle gambe.

IN COMA ALL'OSPEDALE - L'allerta al 112 venne dato da un passante che trovò il 37enne ferito in strada. Giunto in coma all'ospedale la vittima ha subito diversi interventi chirurgici prima di morire domenica mattina.

INDAGINI - Ancora ignoti i suoi assassini. Sul posto vennero trovati quattro bossoli di pistola.Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Pomezia diretti dal capitano Marco Spaziani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli spararono al torace e alle gambe a Pomezia: morto il 37enne

RomaToday è in caricamento