menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia a Prati, ex poliziotto si spara nell'androne del palazzo: aveva perso la moglie da poco

La via in cui è avvenuta la tragedia è rimasta chiusa per ore: sulle grate del condominio sono state messe delle lenzuola per evitare nascondere il corpo

Un colpo di pistola distintamente udito dai residenti. Il disperato tentativo di salvarli la vita, poi la drammatica certezza della morte con le lenzuola sul cancello di una palazzina, per evitare che il corpo potesse essere visto dai passanti. È quanto accaduto nel pomeriggio di giovedì a Prati, dove un ex poliziotto in pensione di 87 anni, si è tolto la vita sparandosi un colpo di pistola alla tempia all'ingresso di una palazzina.

La tragedia è avvenuta in via Sabotino, al confine tra i quartieri di Prati e Della Vittoria. L'anziano ex agente di polizia che si è tolto la vita è sceso in strada, compiendo l'estremo gesto nell'androne nel palazzo. Secondo quanto si apprende era rimasto vedovo da poco tempo. 

La strada è stata chiusa per diverse ora con le grate del condominio usate per tenere le lenzuola ed evitare che qualcuno potesse vedere il cadavere. Sotto choc il quartiere. "La solitudine deve essere stata terribile per lui. Spero che adesso sia insieme alla sua dolce moglie forse in un mondo migliore", scrive Daniela. Un pensiero comune, condiviso da molti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento