Cronaca Ciampino

Morto in pista a Ciampino: malore dopo un sedativo

Il giovane ha forzato i controlli per non perdere l'aereo diretto a Bari. In forte stato di agitazione è stato sedato ed è morto poco dopo

Ha tentato di forzare i controlli per riuscire a prendere l'aereo. Poi è stato sedato ma ha accusato un malore ed è morto. Una storia assurda quella accaduta ieri mattina intorno alle 7 all'aeroporto Pastine di Ciampino su cui la Procura ha aperto un'indagine. La vittima è un turista spagnolo di 25 anni. Doveva partire per Bari con un volo Ryanair ma, quando ha provato a salire a bordo del mezzo, è stato bloccato dal personale perché non aveva la carta di imbarco. Il giovane, molto agitato, si è avvinghiato alla scaletta dell'aereo provando a resistere e a non scendere.

Ha cominciato a dare in escandescenza, secondo la polizia in maniera esagerata, gridando e scalciando: sono state chiamate le forze ordine (polizia e poi carabinieri) che lo hanno prima tentato di convincere poi, visto che non si calmava, lo hanno portato sulla pista bloccandolo a terra. E' stata chiamata un'ambulanza del servizio sanitario interno all'aeroporto, poi è intervenuta una seconda ambulanza del 118: dopo le prime cure dei medici, che gli hanno somministrato un sedativo, il ragazzo sembrava essersi tranquillizzato, ma ha perso i sensi ed è morto.


Sul cadavere c'è stato un primo esame del medico legale, disposto dal magistrato della Procura di Roma titolare dell'inchiesta, il quale ha anche informato le autorità consolari spagnole per avvisare i familiari del 25enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto in pista a Ciampino: malore dopo un sedativo

RomaToday è in caricamento