Cronaca Cinecittà / Piazza di Cinecittà, 11

Accusa malore mentre si reca a lavoro, operatore Ares muore davanti l'ingresso del Municipio

Nonostante i tentativi di rianimazione per il 50enne non c'è stato nulla da fare

Si è accasciato all'ingresso del Municipio dove si stava recando a lavorare. A perdere la vita un operatore Ares in servizio nella postazione del 118 all'interno del VII Municipio Tuscolano a Cinecittà. La tragedia si è consumata alle 7:00 di giovedì mattina in piazza di Cinecittà 11. L'uomo aveva 50 anni. 

Secondo quanto ricostruito dagli agenti della polizia municipale, presenti sul posto con il comando dei 'caschi bianchi', il lavoratore ha accusato un malore e si è accasciato in terra.

Apparso subito in condizioni gravi nonostante l'immediato intervento degli operatori dell'Ares 118 con ambulanza ed automedica che lo hanno provato a rianimare, per il 50enne non c'è stato nulla da fare, i suoi colleghi non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. 

Rintracciati i familiari sul posto per accertare l'accaduto gli agenti del VII Gruppo Tuscolano della Polizia Locale di Roma Capitale che hanno provveduto  a delimitare l’area per consentire gli interventi del caso e gestire il passaggio di persone in entrata e uscita dal Municipio. 

Fra le ipotesi quella che il 50enne possa essere deceduto in seguito ad un arresto cardiocircolatorio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusa malore mentre si reca a lavoro, operatore Ares muore davanti l'ingresso del Municipio

RomaToday è in caricamento