rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Tor Cervara / Via di Ponte Mammolo

Rebibbia: spari in un hotel, 40enne trovato morto con un colpo alla testa

I colpi di pistola nel cuore della notte di Halloween. L'uomo era residente a Morena. Indagini della polizia per ricostruire quanto accaduto. La pistola trovata nella mano destra del corpo privo di vita del 40enne

Un Halloween di terrore. E' quanto hanno vissuto la notte tra il 31 ottobre ed il 1 novembre alcuni avventori di un hotel nella zona di Rebibbia, dopo aver udito diversi colpi di arma da fuoco esplosi all'interno della struttura ricettiva 'Hotel Roma Tiburtina' di via di Ponte Mammolo. Gli spari poco dopo l'1,30 della notte.

MORTO IN STANZA - Immediata la segnalazione al 113 con gli agenti del commissariato San Basilio e quelli della Squadra Mobile che una volta arrivati sul luogo segnalato non hanno potuto far altro che constatare la morte di un 40enne residente a Morena ma originario della Campania, trovato privo di vita nella camera d'albergo che aveva preso poco prima.

COLPO IN TESTA - Ancora incerta la dinamica di quanto accaduto, da una prima ricostruzione gli investigatori hanno appurato l'esplosione di almeno 5 colpi sparati da una pistola Beretta 92 con matricola abrasa. Gli uomini della polizia scientifica della Questura di Roma hanno rinvenuto i segni dei proiettili sul soffitto della camera d'albergo dove è stato trovato l'uomo, con un ultimo fatale colpo esploso nella testa di R.D.L.

INDAGINI - Una morte sospetta, ma dalle prime tracce sembrerebbe possa trattarsi di un suicidio. Un ipotesi che non è ancora confermata anche se dal registro dell'hotel risulta che il 40enne sia entrato da solo intorno alle 22 del 31 ottobre, senza essere stato accompagnato da altra persona. Si indaga sui legami sentimentali dell'uomo e sul suo passato. Gli investigatori al lavoro per comprendere come l'arma sia potura arrivare nelle mani dell'uomo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rebibbia: spari in un hotel, 40enne trovato morto con un colpo alla testa

RomaToday è in caricamento