menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gianmarco Di Falco (foto profilo facebook)

Gianmarco Di Falco (foto profilo facebook)

Gianmarco Di Falco morto in un'officina, la passione per le moto e Valentino Rossi

I Castelli Romani piangono il 26enne di Marino. L'incidente sul lavoro in via Lucrezia Romana

I Castelli Romani piangono Gianmarco Di Falco, il giovane meccanico morto in seguito ad un incidente sul lavoro avvenuto in un'autofficina meccanica di Ciampino. Ventisei anni, residente a Marino, la giovane vittima era appassionata di motociclismo e annoverava fra i suoi campioni Valentino Rossi, con cui appare sorridente in una foto postata sulla propria pagina Facebook. 

Un incidente sul lavoro, mentre era impegnato nel collaudo di una moto di grossa cilindrata. La tragedia si è consumata poco dopo le 19:00 di venerdì 18 ottobre in un'autofficina in via Lucrezia Romana, posta nella zona industriale che si trova al confine fra il Comune di Ciampino e la zona di Gregna Sant'Andrea, nel VII Municipio Tuscolano. 

Resta ancora da accertare l'esatta dinamica che ha determinato la morte del giovane. Regolarmente assunto come apprendista, Gianmarco Di Falco stava effettuando un collaudo su una moto di grossa cilindrata. Per cause ancora in via di accertamento il mezzo a due ruote si sarebbe impennato mentre il 26enne lo stava conducendo a mano con la moto che avrebbe impattato violentemente contro il muro dell'officina. Poi la caduta, nel corso della quale il giovane meccanico avrebbe sbattuto violentemente la testa, morendo praticamente sul colpo. 

Arrivati sul posto i socccorritori non hanno potuto far altro che constatare il decesso del giovane meccanico. Affidata la salma all'Autorità Giudiziaria la stessa è stata traslata all'Istituto di Medicina Legale del Policlinico Tor Vergata. Disposta l'autopsia.

Nel frattempo proseguono gli accertamenti degli agenti del commissariato di Marino, intervenuti sul posto assieme alla polizia scientifica. Gli investigatori hanno ascoltato i presenti ed il titolare dell'autofficina e stanno ricostruendo nel dettaglio le cause che hanno determinato la tragedia. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento