Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Se ne va Filippo Bettini, poeta e critico: “Perdita incolmabile per Roma”

Sabato 28 luglio è morto Filippo Bettini, poeta, teorico della letteratura e grande animatore della vita culturale romana. Tanti i politici che hanno voluto rendere omaggio alla sua scomparsa

È scomparso il 28 luglio scorso Filippo Bettini, studioso di letteratura italiana e docente presso l’Università La Sapienza. In tanti hanno voluto dedicare un pensiero o un ultimo ricordo ad una figura cardine nella vita culturale romana delle ultime decadi. "Se ne va un intellettuale che ci ha insegnato a vivere la cultura come uno degli aspetti più belli della vita collettiva. E' stato l'anticipatore e uno dei massimi interpreti e promotori di una visione interculturale della poesia rafforzandone il messaggio universalistico e facendone ponte tra le generazioni, le culture, i confini geografici”, le parole di Cecilia d'Elia Cecilia D'Elia, assessore alle Politiche culturali della Provincia di Roma.

Molto sentito anche il ricordo dell’Assessore alla Cultura Dino Gasperini, che ha espresso “profondo dolore per l'improvvisa scomparsa di Filippo Bettini, intellettuale e amico con il quale negli ultimi anni abbiamo condiviso diversi appuntamenti per la città di Roma. Alla famiglia vanno le mie più sentite condoglianze".  

“Una perdita incolmabile per la nostra cultura, un grave lutto per la scomparsa di un fine intellettuale – afferma Fabiana Santini, assessore alla Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio - La morte di Filippo Bettini mi colpisce profondamente e mi addolora perché interrompe un rapporto personale di reciproca stima e amicizia e i progetti comuni ai quali stavamo lavorando e che ci avevano portato ad incontrarci soltanto pochi giorni fa presso l’assessorato regionale alla cultura. La realizzazione del primo volume della  sua raccolta di poesie ‘Sotto il cielo di Roma’ è stata la nostra prima occasione di conoscenza e l’inizio di un percorso di collaborazione che, per me, ha rappresentato un arricchimento umano e culturale di cui gli sarò per sempre grata”.

Infine il pensiero di Marco Miccoli a nome del Pd: “Il Partito Democratico di Roma esprime sincero dolore per la scomparsa di Filippo Bettini, si stringe attorno alla famiglia ed al fratello Goffredo cui vanno le più sentite condoglianze di tutto il gruppo dirigente della Federazione di Roma".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Se ne va Filippo Bettini, poeta e critico: “Perdita incolmabile per Roma”

RomaToday è in caricamento